Vivere il Presente: Carpe Diem

Il significato di Carpe Diem – Cogli l’attimo

Vivere il presente: Carpe Diem, una frase famosa, pronunciata tante volte, in molte occasioni, significa sostanzialmente: cogli l’attimo; ma qual è il suo significato più profondo?

Un fondamentale per diventare Chef Se Stessi è essere Chef di se stessi nel momento presente!

Vivere il presente: Carpe Diem
Vivere il presente: Carpe Diem!

Parliamoci chiaro, l’essere umano ha creato qualsiasi mezzo e modo per misurare il tempo perché gli sfugge e non è tangibile, ma in realtà il tempo non esiste, se non nel qui e ora! Altrimenti saremmo già andati avanti e indietro negli anni, come nell’intramontabile film di Ritorno al Futuro, per fare ancora più casini di quelli che già ci creiamo! Mitici!

Eppure, incredibile ma vero, quando ci mettiamo lì, d’impegno, a riflettere sulla vita ci ritroviamo solitamente in due modalità: o siamo catapultati e immersi nei ricordi del passato, oppure tra le nuvole di un futuro probabile, ma impalpabile… Molto bene, quindi ora mi direte:  “se dovessi vivere senza pensare al passato e ad un futuro possibile, come potrei essere previdente, avere una certezza economica ed emotiva, oppure imparare dai miei sbagli e dalle esperienze per non ripetere gli errori?”.

Vivere il qui e ora, senza temere passato e futuro.

Vivere il presente significa godersi ogni istante della propria vita, avendo sì ben chiari degli obiettivi, ma consapevoli che è mettendo un piede davanti all’altro, con l’attenzione rivolta a quello che stiamo facendo nel qui e ora, che arriveremo alla meta che ci siamo prefissati, raggiungeremo i nostri obiettivi.

Nessuno vi sta dicendo di non fare le scorte per una potenziale guerra nucleare o di non ricordare con affetto i bei momenti trascorsi in riva al mare con la chitarra e la bottiglia di vodka alla mela verde a fianco… Vi sto solo dicendo questo: se passerete ogni istante della vostra vita col pensiero di riempire la dispensa o vivendo nei ricordi, vi sveglierete in un determinato momento, quando potrebbero essere trascorsi 5-10-20 anni, vi guarderete intorno (sarete sommersi di scatolette) e vi sentirete spaesati e persi, perché non saprete come siete

Vivere il qui e ora
Vivere il qui e ora per raggiungere i propri obiettivi

arrivati lì!

Se sono presente a me stesso, istante per istante, non avrò rimpianti, né aspettative che potrebbero rivelarsi deludenti.

Il qui e ora è tutto ciò che conta davvero, ciò che esiste e di cui possiamo essere artefici.

Realizzare se stessi vivendo il momento presente.

Anche in prospettiva di una vita futura, se compiamo ogni azione con consapevolezza, iniziamo a mettere mattoni che costruiranno il nostro futuro come lo desideriamo. E’ l’essere presenti al momento presente (meraviglioso gioco di parole) che ci porta a realizzare la nostra vita in direzione di ciò che vogliamo che sia… Il che presuppone di conseguenza: la nostra libertà di scelta, il poter essere ciò che sono nel momento in cui sono, perseguire l’equilibrio di anima, mente e corpo, ritrovare il benessere, essere felici.

Mettetela così, se ancora non siete convinti potete provare ad indirizzare i vostri pensieri; all’inizio potrà risultarvi complicato, ma con la pratica e l’esercizio vi sembrerà più semplice e, in ogni caso, vi porterà benessere interiore:

  • Lasciate i pesi nel passato e le ansie al futuro, entrambi non vi appartengono: i primi sono già trascorsi e non esistono più, se non come ricordo; le seconde non sono reali, siete voi a dargli vita e concretezza, rafforzandole col pensiero e percependole vere…
  • Preoccupatevi (ma non troppo) solo del momento presente; un saggio diceva: “Se c’è soluzione perché ti preoccupi, se non c’è soluzione perché ti preoccupi…”

A voi la scelta, a voi provare e trovare altre ricette 🙂

Chef di Se Stessi vivere il presente
Essere Chef di Se Stessi, realizzarsi vivendo il momento presente

2 pensieri riguardo “Vivere il Presente: Carpe Diem

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *