Come usare il pensiero laterale, perché è utile.

Cos’è il pensiero laterale, perché è importante conoscerlo.

Il pensiero laterale si può considerare il ponte tra il pensiero lineare ed associativo ed il pensiero sferico (cioè il pensiero olistico per cui si ha la capacità di vedere simultaneamente ogni lato di un problema e comprenderlo su ciascuno dei possibili livelli.).

Il pensiero lineare si basa su quelle che sembrano le idee o soluzioni più ovvie, seguendo un ragionamento preciso e logico, spesso appositamente costruito e basato su modelli precostituiti.
Il pensiero laterale parte dall’osservazione del problema da ogni direzione, è un processo mentale che lascia libero il pensiero ded

Pensiero laterale e chef di se stessi
Sherlock Holmes e il pensiero laterale.

uttivo, capace di generare idee nuove e anche improbabili, per raggiungere soluzioni alternative e innovative.

L’esempio che può tornarci in mente quando parliamo di pensiero laterale è Sherlock Holmes, il leggendario detective.
Egli nelle sue innumerevoli avventure si ritrovava di fronte ad enigmi e problemi apparentemente insolubili e ci stupiva sempre con la sua proverbiale capacità di trovare la soluzione.
Abile nell’osservare, nel lasciare da parte più possibile i pregiudizi, nel non dare per scontata nemmeno la realtà, senza fare presupposti, guardava le situazioni e i fatti da ogni angolazione.

Come andare oltre un problema aiutandoci col pensiero laterale.

“Il problema non è il problema. Il problema è il tuo atteggiamento rispetto al problema… (cit.)” Continua a leggere “Come usare il pensiero laterale, perché è utile.”