Come usare il pensiero laterale, perché è utile.

Cos’è il pensiero laterale, perché è importante conoscerlo.

Il pensiero laterale si può considerare il ponte tra il pensiero lineare ed associativo ed il pensiero sferico (cioè il pensiero olistico per cui si ha la capacità di vedere simultaneamente ogni lato di un problema e comprenderlo su ciascuno dei possibili livelli.).

Il pensiero lineare si basa su quelle che sembrano le idee o soluzioni più ovvie, seguendo un ragionamento preciso e logico, spesso appositamente costruito e basato su modelli precostituiti.
Il pensiero laterale parte dall’osservazione del problema da ogni direzione, è un processo mentale che lascia libero il pensiero ded

Pensiero laterale e chef di se stessi
Sherlock Holmes e il pensiero laterale.

uttivo, capace di generare idee nuove e anche improbabili, per raggiungere soluzioni alternative e innovative.

L’esempio che può tornarci in mente quando parliamo di pensiero laterale è Sherlock Holmes, il leggendario detective.
Egli nelle sue innumerevoli avventure si ritrovava di fronte ad enigmi e problemi apparentemente insolubili e ci stupiva sempre con la sua proverbiale capacità di trovare la soluzione.
Abile nell’osservare, nel lasciare da parte più possibile i pregiudizi, nel non dare per scontata nemmeno la realtà, senza fare presupposti, guardava le situazioni e i fatti da ogni angolazione.

Come andare oltre un problema aiutandoci col pensiero laterale.

“Il problema non è il problema. Il problema è il tuo atteggiamento rispetto al problema… (cit.)” Continua a leggere “Come usare il pensiero laterale, perché è utile.”

Hic et Nunc, cosa significa, come fare?

Hic et Nunc! Vivi sempre, ogni istante…

Nell’articolo precedente abbiamo visto insieme quanto sia necessario essere presenti a se stessi istante per istante (hic et nunc), per costruire il capolavoro della nostra vita. Vi ho già dato qualche spunto da provare (fatemi sapere come ne pensate), ma ora ecco una ricetta per

iniziare a vivere hic et nunc (qui e ora), per aumentare il nostro livello di consapevolezza, benessere, felicità

Hic-et-Nunc-Chef-di-Se-Stessi
Hic et Nunc – Qui e Ora

Questo esercizio può essere fatto in ogni momento della vita: ogni volta che camminate, che siete seduti, correte, guidate, cucinate le ricette che più vi piacciono…
Ponete consapevolmente l’attenzione al vostro dentro, respirate, iniziate ad ascoltarvi, percepite la vostra condizione interiore, come vi sentite?

Bene ora che abbiamo preso consapevolezza del nostro dentro è ora di agire, perché la consapevolezza sia funzionale alla nostra crescita, un punto di partenza e non di arrivo.

Ricetta Veloce e sfiziosa: cosa fare per imparare a vivere il qui e ora.

Ponete l’attenzione ad ogni vostro gesto, attimo per attimo, nelle azioni della tua vita quotidiana… Continua a leggere “Hic et Nunc, cosa significa, come fare?”

Vivere il Presente: Carpe Diem

Il significato di Carpe Diem – Cogli l’attimo

Vivere il presente: Carpe Diem, una frase famosa, pronunciata tante volte, in molte occasioni, significa sostanzialmente: cogli l’attimo; ma qual è il suo significato più profondo?

Un fondamentale per diventare Chef Se Stessi è essere Chef di se stessi nel momento presente!

Vivere il presente: Carpe Diem
Vivere il presente: Carpe Diem!

Parliamoci chiaro, l’essere umano ha creato qualsiasi mezzo e modo per misurare il tempo perché gli sfugge e non è tangibile, ma in realtà il tempo non esiste, se non nel qui e ora! Altrimenti saremmo già andati avanti e indietro negli anni, come nell’intramontabile film di Ritorno al Futuro, per fare ancora più casini di quelli che già ci creiamo! Mitici!

Eppure, incredibile ma vero, quando ci mettiamo lì, d’impegno, a riflettere sulla vita ci ritroviamo solitamente in due modalità: Continua a leggere “Vivere il Presente: Carpe Diem”